Articoli del mese: febbraio 2016

Posizione del nostro Comitato sul corteo contro la settimana corta

Sul corteo contro la settimana corta, che implica anche lo sciopero per chi vi partecipasse, la posizione del Comitato studentesco del Pascal è la seguente:

Piena adesione alle ragioni dell’iniziativa.

Questa decisione deriva dall’esito del sondaggio che abbiamo effettuato nel nostro istituto ufficialmente l’anno scorso tra studenti (e anche genitori), che ha visto una maggioranza schiacciante per mantenere l’attuale sistema.

In aggiunta, a prescindere dalle posizioni personali di ciascuno, riteniamo che sia giusto, una volta consultati gli studenti, che il voto della maggioranza venga rispettato a prescindere dall’esito. Essere presi in giro non ci piace e non intendiamo assecondare questo comportamento.

Auspichiamo quindi che vi sia una delegazione di studenti della nostra scuola che partecipi alla manifestazione a Brescia (chi fosse interessato ce lo segnali).

I Rappresentanti di Istituto, per quanto approvino le ragioni dell’iniziativa, non parteciperanno perché impegnati in quel giorno a presiedere l’assemblea di istituto per l’ITT.

Infine, pensiamo che sarebbe stato meglio a nostro giudizio avere una manifestazione organizzata per il pomeriggio anziché la mattina. Riteniamo infatti che come studenti daremmo un segnale più forte se dimostrassimo che siamo interessati a sacrificare anche il nostro tempo libero per le idee in cui crediamo (se non vogliamo che chi ci governa pensi solo che siamo interessati a saltare lezione). Certo, ci sarebbe magari meno partecipazione, ma pensiamo che saremmo presi in maggiore considerazione: è proprio il caso di dire “POCHI MA BUONI“.

Detto questo conosciamo già alcuni dei componenti della nostra delegazione che venerdì saranno presenti a Brescia e sappiamo per certo che il loro contributo è sincero: essi hanno l’appoggio di tutto il Pascal e ci rendono orgogliosi!

 

Marco Benedetti

Mattia Buzzoni

Da Mandela alle startup: mattinata impegnativa al Pascal

IMG_20160223_223708

 

Martedì 23 si è tenuto all’istituto Pascal di Manerbio un incontro col giornalista del Sole 24 Ore Alberto Magnani, nell’ambito dell’assemblea degli studenti. L’incontro è stato organizzato dal Comitato degli studenti e, moderato dal rappresentante Marco Benedetti, si è concentrato su due temi in particolare: il ricordo di Nelson Mandela e il variegato mondo delle startup.

Gli studenti coinvolti sono stati quasi 400, con 5 ore di informazione e di dibattito: l’evento si è aperto con la proiezione di un documentario sulla vita di Nelson Mandela, per poi esaminare con Alberto Magnani il messaggio del grande statista e l’eredità che lascia al mondo intero, a distanza di due anni dalla sua morte. Infatti la lotta alle discriminazioni, la rinuncia ad ogni rancore o violenza, e lo spirito di riconciliazione hanno consegnato Mandela alle più belle pagine della storia, nelle quali verrà ricordato.

Continua a leggere

Le 10 frasi più belle del Madiba (e cosa significano)

Nelson Mandela (1918-2013)

 

 “Provare risentimento è come bere tutti i giorni veleno, sperando che uccida il tuo nemico”. Lo diceva Nelson Mandela, dopo 27 anni a Robben Island che avrebbero “avvelenato” chiunque. Libertà intellettuale, tenacia, speranza: la forza del Madiba si trascrive nelle frasi che hanno segnato la sua vita.

Ecco 10 tra le più significative

di Alberto Magnani

Continua a leggere